info@caminosantiago.com

Soto de Buicio

  • Soto de Buicio

Il Soto de Buicio è un paraggio che si estende lungo 30 ettari attraverso la regione della Rioja Alta. È un sottobosco incassato nel corso medio del fiume Ebro, molto vicino a Logroño. I terreni della riserva naturale appartengono al comune di Fuenmayor. Il Soto è un ecosistema fluviale. Quando attraversa la vallata fertile superiore riojana le acque dell'Ebro sono sottoposte ad un processo di mineralizzazione progressiva e costante.

Tra le terre della Rioja Alta il fiume scorre sotto dei boschi denominati sotos (riviere boscose) perché crescono sui margini del fiume. Un variato vivaio di specie arboricole caratterizza questi boschi, essendo l'ontaneto la formazione più comune, che è insediata in zone ad alta umidità; a differenza dei pioppi, posti più lontano dall'alveo e dell'olmo, resistente ai suoli di minor livello freatico. Anche frassini e salici figurano tra la specie tipiche di questo ecosistema fluviale.

Il clima varia tra estati calde, senza temperature torride, ed inverni abbastanza freddi; le gelate sono abituali tra i mesi di novembre ed aprile. La media annuale è attorno ai 13ºC con medie superiori ai 4ºC nel mese di gennaio e da 20 a 22ºC in luglio.

Circa la vegetazione presente nel Soto, si possono osservare olmi, frassini, pioppi, salici e ontani di età avanzata, ed ai suoi piedi un singolare sottobosco di sambuco e porcospino.

Le sterpaie della riva del fiume creano una vera selva a scala, luogo in cui vivono insetti, anfibi e rettili vari (libellule, bisce d'acqua, rane), così come specie volatili (forapaglie, tuffetto). Negli strati superiori del Soto ci sono il martin pescatore, il nibbio nero, il picchio reale e la colombella. Le acque fluviali, non così ricche circa il numero di specie che vi abitano, ospitano il ghiozzo, la boga, il cacho (pesce dei fiumi spagnoli) ed il barbo.